Basilicata - Potenza - Pignola

Partenza da Roma per un weekend in Lucania tra avventura, natura, cultura e street art

  • Tour ed Escursioni
  • Basilicata
  • Tour + Soggiorno (voli esclusi) , Tour di gruppo , Volo + Tour
  • 4 giorni / 3 notti
  • Mezza pensione + bevande

La Valle del Melandro in Basilicata, è la valle più dipinta d’Italia. E’ la Street Art dei Murales a farla da padrone, opere che negli anni raccontano della vita, delle attività delle persone del luogo e del loro legame con il territorio.
Satriano di Lucania, Sant’Angelo le Fratte e Savoia di Lucania non hanno nulla da invidiare ad altri luoghi simbolo di Street Art come la East Side Gallery di Berlino ad esempio, infatti si contano oltre 400 opere.
Oltre all’arte dei Murales, avrai modo di visitare il Borgo medievale e il Castello Caracciolo di Brienza e le magnifiche Grotte di Pertosa dove è previsto anche un percorso in barca sul fiume sotterraneo.
La vostra vacanza sarà costruita su misura per voi e le vostre esigenze.

Quotazione volo + noleggio auto: chiedi al tuo consulente di fiducia
Quotazione pensione completa: chiedi al tuo consulente di fiducia

Dettagli

Possibilità di quotare i voli con partenze da tutti gli aeroporti Italiani
Possibilità di ridurre o aumentare il numero di giorni


PROGRAMMA DI VIAGGIO:
1 giorno
:
Brienza
Arrivo in struttura nella Valle del Melandro. Aperitivo di benvenuto e presentazione della Dimora Storica. Visita guidata al Borgo Medievale e Castello Caracciolo di Brienza. Si completa la visita incontrando la statua di Mario Pagano, martire della Repubblica Partenopea; visita al Convento dei Frati Minori Osservanti con gli affreschi di scuola Michelangiolesca e si prosegue per un’altura che domina l’intero corso del  fiume Melandro sino alla visita alla quercia plurisecolare della Roverella che è iscritta nell’albo degli alberi monumentali. Pranzo libero in ristoranti del borgo per degustare tipicità lucane.
Cena presso una trattoria tipica (inclusa nel pacchetto) del territorio con degustazione dei piatti della tradizione lucana. Rientro in struttura e pernottamento.
2 giorno: Brienza - Satriano di Lucania - Sant'Angelo le Fratte - Savoia di Lucania

Dopo la colazione sul terrazzo panoramico a base di prodotti del territorio, partenza per incontrare una guida locale e iniziare il tour Street art dal centro storico di Satriano di Lucania, visita dell’area rupestre delle cantine nella roccia di Sant’Angelo le Fratte e Savoia di Lucania per una giornata dedicata alla Street Art dei Murales della Valle del Melandro. Percorso dei murales e delle statue. Pranzo libero. Rientro in struttura e relax. Cena presso una trattoria tipica (inclusa nel pacchetto) del territorio con degustazione dei piatti della tradizione lucana. Rientro in struttura e pernottamento.
3 giorno
: Brienza - Pertosa  
Dopo la prima colazione, partenza per Pertosa - Auletta per la visita alle Grotte di Pertosa. Con le guide, la visita alle grotte, turisticamente attrezzate con percorsi segnati e comodi, ed illuminate da un impianto di ultima generazione, si trasforma in una piacevole avventura. Il fiume offre un affascinante ed inconsueto viaggio in barca, immersi in un silenzio magico, interrotto soltanto dal fragore degli scrosci della cascata sotterranea. La visita permette di esplorare antri e cavità modellati dalla natura in migliaia di anni. Pranzo libero. Rientro in struttura e relax. Cena presso una trattoria tipica (inclusa nel pacchetto) del territorio con degustazione dei piatti della tradizione lucana. Rientro in struttura e pernottamento.
4 giorno
: Brienza - Sasso di Castalda
Dopo la prima colazione, check-out. Si parte alla scoperta di Sasso di Castalda, borgo di montagna a soli 6 Km da Brienza. Arrivo al Ponte Tibetano e passaggio sul ponte per i più temerari (prenotazione e quotazione su richiesta) oppure escursione nei vicini boschi della località Costara e San Michele. Qui si potrà fare un percorso trekking alla scoperta di una rigogliosa faggeta (quotazione su richiesta). Siamo a circa 1500 metri di altitudine, in un’area di assoluta relax dove si possono cogliere e apprezzare gli odori e i rumori della natura
Fine servizi.


Descrizione struttura
La scelta della struttura storica, nel borgo di Brienza, ti regala un soggiorno di autenticità e di esperienze, una struttura immersa in una ricca vegetazione di piante e fiori che vi accoglie invitandovi a sedere ai vari salottini sparsi qua e la all’ombra dei gazebi, per godere del panorama sul fiume e sulla vallata. Il giardino è il luogo ideale per dedicarvi ad una buona lettura, per rilassarvi ascoltando solo il suono del fiume o per chiacchierare con gli altri ospiti, magari sorseggiando un buon vino da meditazione. La storia, la cultura, le stagioni, l’accoglienza, il cibo vi offrono un’esperienza sensoriale che vi lascerà il segno. Le camere, le suite, gli spazi interni ed esterni e i servizi vi coccoleranno e vi porteranno in una fiaba.
Vi ritroverete in una suggestiva location per degustare prodotti e piatti tipici della tradizione lucana, nella narrazione della leggenda di Bianca (descritta negli appunti di viaggio).


SERVIZI STRUTTURA
Accessori Bici:

- Cestino
- Cestino picnic
- Un Kit manutenzione
- Escursioni guidate su livelli diversi di preparazione
Meeting room

- Riunioni di 2 o 3 persone
- Incontri “One to One”
- Mini Conferenza
- Incontro di lavoro
- Connessione Wi-Fi
- Utilizzo PC e stampante

Date e prezzi
Prezzo
dal 22/03/21 al 31/12/21
Prezzo a persona a pacchetto 4 giorni/3 notti in Doppia / Matrimoniale
€ 495

Supplementi

dal 22/03/21 al 31/12/21
Supplemento a notte per camera singola
€ 30
Incluso/Escluso

I prezzi si intendono a persona in camera matrimoniale per un gruppo minimo di 5 persone
n.b.: possibilità di aumentare o ridurre il soggiorno.

La quota comprende:

- Soggiorno 4 giorni / 3 notti in dimora storica con prima colazione;
- Trattamento di mezza pensione e bevande (3 cene);
- Guida per il tour dei Murales
- Biglietti di ingresso alle Grotte di Pertosa
- Visita guidata al Borgo Medievale e al Castello Caracciolo di Brienza
- Visita guidata a Sasso di Castalda e alle località di montagna Costara e San Michele

- Quota di iscrizione e gestione pratica
- Assicurazione contro infortuni e contro annullamento e integrazione Covid19

La quota non comprende:
- Volo con partenza da Roma verso Bari Palese (quotazione su richiesta) o da altre città italiane;
- Noleggio minibus per tutto il tour (quotazione su richiesta);
- Noleggio auto (quotazione su richiesta);
- Transfer privato per raggiungere la Valle e spostarsi durante il tour;
- Trattamento di pensione completa, su richiesta
- Biglietto per l'attrazione Ponte Tibetano a Sasso di Castalda
- Bevande, mance ed extra in genere
- Tutto quanto non menzionato alla voce la “Quota comprende”.


Trattamento particolare per gruppi composti da un minimo di 8 persone


p.s. ci sono delle variazioni in alta stagioni ed in giorni festivi. Rivolgersi al vostro consulente di fiducia.

Appunti di Viaggio

ABBIGLIAMENTO PER IL TREKKING: attrezziarsi con scarpe da ginnastica o scarpe da trekking per le varie visite guidate. Possibilmente munirsi di bastone da montagna. Non portare passeggini, ma in caso di presenza di bambini neonati, munirsi di sacche/marsupi.


VALLE DEL MELANDRO E STREET ART
La Valle del Melandro, che si estende tra Basilicata e Campania, cela una bellezza paesaggistica che lascia meravigliati, infatti questa zona non è molto conosciuta. Impreziosita dall’omonimo fiume, è tra le più belle e suggestive dell’appennino meridionale, nascosta e poco conosciuta si presenta ancora più misteriosa e affascinante. Abitata da secoli da un popolo tranquillo e operoso, oggi rafforza la propria identità: tradizioni, storia e natura si miscelano in una formula magica ed emozionante.
Negli ultimi 20 anni, oltre alla bellezza naturalistica, in questa parte della Basilicata ha preso piede l’arte dei Murales, dove gli artisti hanno impreziosito le pareti e le facciate delle case e dei muri. Questa Valle ha cosi ricevuto l’appellativo di “Valle più dipinta d’Italia”. Sono oltre 400 le opere di Street Art comprese tra 3 borghi, Satriano di Lucania, che è il più grande, Sant’Angelo le Fratte e Savoia di Lucania. La caratteristica principale di queste opere è la grande dimensione, nonostante questo sono ben integrate nel tessuto urbano.
Ogni anno vengono messe a punto tecniche per preservare i Murales dalle intemperie e dal trascorrere del tempo, in fondo queste opere custodiscono la memoria storica, le tradizioni e la cultura popolare e religiosa dei luoghi.


BRIENZA E IL CASTELLO CARACCIOLO
Brienza è un borgo medievale di origine longobarda perfettamente conservato. Tra gli interessi maggiori del patrimonio culturale di questo centro lucano sono senza dubbio i palazzi nobiliari, i portali e gli androni finemente realizzati, il monumento bronzeo dell’illustre giurista Mario Pagano, l’ex convento dei Frati minori oggi sede del Municipio e la Chiesa dell’Annunziata.
A dominare Brienza è la sua maestosa fortezza, il Castello Caracciolo. Una scalinata a cielo aperto conduce ad un terrazzo a terrapieno che ne è di fatto l’ingresso. L’illuminazione serale conferisce alla fortezza una rara bellezza oltre che a valorizzarne l’imponenza.
Il maestoso castello che sorge sulla cima rocciosa della circostante valle del Melandro. Le vicende del castello sono profondamente legate alla storia dell’antica e nobile Famiglia Caracciolo, una delle dinastie più potenti del Meridione italiano, la cui origine risale al X secolo. Questa antica fortezza angioina custodisce e gelosamente conserva con sé segreti e leggende. Si  narra che intorno alla metà del 1300, proprio nel castello, vi abitasse una giovane bellissima chiamata Bianca. Ella non era una dama qualsiasi: oltre ad essere conosciuta per la sua grazia, stile, sensualità ed eleganza, Bianca si distingueva dalle altre gentildonne del suo stesso rango per essere una grande amante del lusso, le piacevano la bella vita e le ricchezze.


Amava accogliere nel castello i suoi ospiti e amici più cari dando delle grandi feste. Musiche, danze sfrenate, vestiti impreziositi da ricami pregiati, stoffe preziose come la seta provenienti dall’antico e lontano Oriente e fiumi di monete d’oro; durante questi ricevimenti ci si lasciava andare ad ogni genere di sfarzo, lusso e ostentazione.
Bianca partecipava a queste feste indossando sempre dei meravigliosi gioielli di cui andava molto fiera e che erano ammirati da tutti gli ospiti che prendevano parte a questi eventi mondani.
La leggenda narra che il suo immenso tesoro fosse custodito in una stanza segreta del castello che possedeva precisamente 365 stanze, una per ogni giorno dell’anno. La stanza del tesoro era la numero 366 ed era, per ovvie ragioni, inavvicinabile, inaccessibile, segreta e ben nascosta da occhi indiscreti e nemici. Solo Bianca e la sua ancella fidata erano a conoscenza del tragitto per accedervi.


Inaspettatamente un giorno, mentre viaggiava verso Amantea, Bianca fu rapita da pirati che la portarono al di là del Mediterraneo, ad Algeri. Qui un ricco pascià si innamorò perdutamente di lei e la volle caparbiamente per sé a tutti i costi, tenendola così per sempre lontana dalla sua Brienza. Da allora non si seppe più nulla di Bianca del castello Caracciolo di  Brienza, né di lei, né del suo tesoro. Forse la bellissima donna non riuscì più a tornare nel suo amato borgo e per molto tempo la gente del castello rimpianse la sua scomparsa.
Oggi si racconta che il suo tesoro sia ancora nascosto in quella segreta stanza del castello e che fa ancora gola a molti. Molti, invano, hanno tentato di perquisire ogni angolo della fortezza di Bianca per accedere al suo inestimabile tesoro.


LE GROTTE DI PERTOSA-AULETTA
Situate nel massiccio dei Monti Alburni, le Grotte di Pertosa-Auletta sono uno dei geositi focali del Geoparco “Cilento” e presentano due unicità: sono le uniche grotte in Italia dove è possibile navigare un fiume sotterraneo, il Negro ma sono anche le sole in Europa a conservare i resti di un villaggio palafitticolo risalente al II millennio a.C.

La visita guidata, adatta a persone di ogni età, permette di visitare tutta la grotta turistica.
Il viaggio nelle profondità delle Grotte inizia con l’ingresso nella Sala delle Meraviglie . Si prosegue in barca per arrivare al grande Ingresso e a piedi verso la Sala del Trono e la maestosa Grande Sala (alta ben 24 metri).
In primavera/estate c’è la possibilità di poter fare molte altre attività outdoor come (su richiesta):
- E-Bike;
- Tour nel Parco Dell’Appennino Meridionale con escursioni ai Ponti Tibetani di Sasso di Castalda e al Ponte della Luna;
- Bike Mtb Gravity con Dowhil;
- Enduro con risalite meccanizzate alla Sellata Trail Center;
- Corsi di MTB;
- Trekking and escursioni sul Monte Pierfaone, Arioso, Volturino, Montagna Grande di Viggiano, Nordic Walking con istruttore;
- Escursioni a Cavallo;
- Vie Ferrate con noleggio kit;
- Escursioni al Ponte della Luna a Sasso di Castalda;
- Visita le Grotte di Pertosa.


Mappa

Vuoi maggiori informazioni su questa offerta?

Compila il modulo qui sotto e ti contatteremo per creare insieme il tuo viaggio


Riferimenti contatto


Tutto quello che vuoi raccontarci (domande, richieste particolari, altro...)


Newsletter X

Non perderti le migliori offerte della settimana!
Lascia qui la tua email per ricevere ogni settimana le offerte più interessanti e uniche!